Etichettatura e MOCA

Possiamo effettuare il calcolo dei valori nutrizionali e riproporzionarli per 100g di prodotto finito come indicato nel Reg.UE nr.1169/2011.

I valori calcolati sono: Valore energetico in kcal e KJ, proteine, grassi, acidi grassi saturi, carboidrati, zuccheri, sale, fibra alimentare.

Per procedere al calcolo e invio della tabella nutrizionale è sufficiente acquistare il servizio e inviare una mail cliccando qui indicando ed eventualmente alleganto le seguenti informazioni:

- tipologia prodotto

- lista ingredienti con quantitativi

- se il prodotto è soggetto a calo peso (es. per cottura, stagionatura ecc.) e se si di quanto

- allegare eventuali schede tecniche di miscele o preparati utilizzati

- dati fiscali per la fatturazione

- eventuale ID di paypal utilizzato per il pagamento

Il prezzo è di 100 euro TUTTO COMPRESO (circa 82 euro + iva)

Il servizio è erogato da Biologo Libero Professionista soggetto a cassa di previdenza 4%, iva e ritenuta d'acconto pertanto con il pulsante "paga adesso" verserete l'importo di 84,24 euro e i restanti 15,76 dovranno essere versati come ritenuta d'acconto dopo il ricevimento della fattura nei termini previsti per legge.

 

Il 2 aprile 2017 è entrato in vigore il Decreto Legislativo n. 29/2017 del 10 febbraio, ovvero la “Disciplina sanzionatoria per la violazione di disposizioni di cui ai Regolamenti (CE) in materia di materiali e oggetti destinati a venire a contatto con prodotti alimentari e alimenti”.

CAMPO APPLICATIVO

Gli adempimenti, oggetto del decreto sanzionatorio riguardano:

  • le aziende che producono o trasformano materiali destinati al contatto con alimenti;
  • le imprese produttrici di macchinari industriali destinati al contatto con alimenti;
  • le aziende che si occupano della realizzazione di packaging, imballaggi, contenitori, arredi e mobilio destinati a contenere prodotti alimentari;
  • i produttori di stoviglie, posate, pentole, casalinghi, elettrodomestici ed altri oggetti destinati ad entrare a contatto con alimenti.

PRINCIPALI ADEMPIMENTI

Ciascuna azienda interessata nella filiera di produzione, trasformazione, importazione e distribuzione di MOCA deve:

  • dichiarare la propria attività all’Autorità sanitaria territorialmente competente;
  • istituire e far rispettare un sistema di assicurazione della qualità e validato dal relativo controllo, garantendo che le operazioni di fabbricazione siano svolte nel rispetto delle norme sulle GMP (Good Manufacturing Practices);
  • elaborare e/o farsi rilasciare dai produttori/fornitori la scheda tecnica dei materiali impiegati e/o prodotti, che deve essere redatta per iscritto su carta intestata dell’azienda e deve essere supportata da idonea documentazione (documentazione di supporto);
  • garantire un efficace sistema di rintracciabilità che permetta di ricostruire il percorso dei materiali lungo tutta la filiera;
  • garantire un’adeguata etichettatura o identificazione che assicuri la rintracciabilità del materiale in oggetto.
  • gestire o redigere dichiarazioni di conformità dei MOCA nel rispetto delle normative specifiche per materiale (es. Regolamento n.10/2011 per i materiali plastici, Decreto Ministeriale del 21/03/1973, ecc.)  e per Paese di destinazione.

SANZIONI

Il Decreto Legislativo 29/2017 prevede sanzioni amministrative (salvo che il fatto non costituisca reato) che variano da € 1500   fino a € 80.000 per casi in cui si riscontrasse un rischio per la salute umana.

Per richiedere una consulenza conttattaer: Dott. Mag. Francesco Guerra

La corretta etichettatura degli alimenti è fondamentale per la vendibilità del prodotto ma anche per la conformità delle informazioni riportate. Infatti in caso di informazioni non corrette e/o omissioni c'è il rischio di incorrere in sanzioni se non addirittura nel penale.

I requisiti da rispettare sono molteplici e la normativa è complessa perchè coesistono norme europee e nazionali e queste sono state modificate nel tempo abrogoando e/o modificando anche solo articoli o commi rendendo necessario appoggiarsi a un consulente che faccia da "interprete". 

Di seguito sono riportati i collegamenti a normativa di base. Categorie particolari di alimenti, come ad es. bevande alcoliche, sono trattate in norme specifiche.

- Regolamento (UE) nr. 1169/2011 relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori

- Decreto Legislativo nr. 109/1992 attuazione delle direttive concernenti l'etichettatura, la presentazione e la pubblicità dei prodotti alimentari

- Regolamento (CE) nr. 1924/2006 relativo alle indicazioni nutrizionali e sulla salute fornite sui prodotti alimentari

- Regolamento (CE) nr. 1925/2006 sull'aggiunta di vitamile e minerali e di talune sostanze agli alimenti

- Decreto Legislativo nr. 114/2006 attuazione delle direttive in materia di indicazione degli ingredienti contenuti nei prodotti alimentari

- Decreto Legislativo nr. 181/2003 attuazione della direttiva concernente l'etichettatura e la presentazione dei prodotti alimentari, nonchè la relativa pubblicità

 

Francesco Guerra

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo